Voce agli Espositori
Intervista a
Francesco Mondadori


FRANCESCO MONDADORI | Founder & CEO Dog’s Bistrot

 

La prima edizione di una fiera è un momento importante, pieno di attese e aspettative per tutti. Qual è “l’ingrediente” che per voi ha fatto la differenza, portandovi a scegliere di essere a Pets in the City?

Sicuramente il taglio diverso che la fiera ha deciso di intraprendere. Abbiamo la sensazione che sarà una manifestazione unica e diversa dalle altre. Inoltre troviamo molto utili tutte le iniziative organizzate a corredo dell’evento in città. Questo permetterà a tutti gli interessati di essere informati e speriamo porti ad un flusso maggiore durante il weekend della fiera.

Qual è, se si può già dire, il fil rouge o il tema della vostra comunicazione a Pets in the City (fiera e Milano Pet Week)?

Il tema è quello di rispettare la nostra filosofia, avremo uno stand sicuramente originale che enfatizzerà quello che è la nostra value proposition ossia cibo fresco per cani, customizzato in base alle caratteristiche uniche di ogni animale. Tutti quelli che visiteranno la fiera potranno assistere al show cooking – una performance live dei nostri chef con assaggi dei menù da far provare agli amici a quattro zampe.

Cosa ama il pubblico del vostro marchio?

Quello che abbiamo potuto constatare è che il nostro pubblico ama il fatto che tutti i nostri prodotti sono freschi e di provenienza human grade. Non utilizziamo scarti di alcun tipo. Inoltre tutti i nostri menù sono assemblati in base alle caratteristiche di ciascun cane, anche di quelli con i bisogni più particolari, rendendo la scelta veramente personalizzata. La nostra proposta rimane quella di sempre: essere i primi ad aver dato una vera alternativa al cibo industriale. Se ci siamo resi conto che “siamo quello che mangiamo” allora dovrebbe essere lo stesso per i nostri cani che sono di fatto i membri delle nostre famiglie.

Scopri di più su Dog’s Bistrot

Scopri le altre news